Testi

In questa pagina è possibile scaricare i testi delle canzoni della tradizione popolare marchigiana eseguiti dai Traballo attraverso una condivisione sui social.

Crediamo che la musica sia più bella solo se Condivisa.

 

Abbiamo raccolto i testi delle canzoni della tradizione popolare che eseguiamo durante i Raduni spontanei dei suonatori o durante i nostri concerti…

 

Cliccate sulle immagini e sui testi che preferite, leggetene la storia, condividete, scaricate il testo…

 

Stornelli a Saltarello

Nella regione Marche esistono tanti Saltarelli quanti sono i suonatori e tanti stornelli quant’è la fantasia e l’abilità dei cantori.
In questa sezione abbiamo selezionato alcuni stornelli a saltarello che parlano d’amore raccolti durante le feste e le ricerche sul campo nell’area della Marca Anconetana.

Cantamaggio di Filottrano-Jesi (AN)

Il canto del maggio è un canto di questua che viene eseguito la notte tra il 30 Aprile e il 1° Maggio da formazioni spontanee di cantori accompagnati dal suono dell’organetto, del tamburello e del triangolo.

Paroncina di Monte San Vito

La Paroncina è una Canzone a ballo proveniente dalla zona del triveneto fu importata nelle Marche dai lavoratori emigranti all’inizio del ‘900. Si differenzia dalle altre danze marchigiane fino allora presenti perché consente il cambio di coppia durante il ballo.

Pirulì

Il Pirulì è una canzone popolare marchigiana che parla di un battibecco scherzoso tra moglie e marito in cui l’uomo si lamenta delle pietanze preparate dalla donna. Il tono è ironico dal momento che nelle Marche di sessanta anni fa, cibi così ricchi venivano portati in tavola solo raramente.